Prestiti con cessione del quinto, occorre fare molta attenzione

Non è un mistero che nel nostro Paese il prestito con cessione del quinto abbia notevole successo. Se nel corso del 2018 le richieste per questa particolare formula avevano fatto registrare una crescita dell’11,5%, durante il primo trimestre del 2019 il trend è stato confermato da oltre 500mila richieste, per un corrispettivo di 7 miliardi e un ulteriore avanzamento tra il 15 e il 20%.

Le stesse statistiche, però, indicano al contempo una pronunciata crescita dei tassi di interesse del resto confermate dal rilascio dei dati da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) avvenuto il 25 marzo scorso, relativi ai tassi effettivi globali medi (TEGM), che sono applicabili dall’1 aprile al 30 giugno 2019. Per un importo di seguito sino a 15 mila euro il tasso medio si attesta all’11,59%, mentre nel caso l’importo sia superiore raggiunge l’8,24%.

Si tratta di un dato da tenere attentamente in considerazione da parte di chi abbia intenzione di richiedere una cessione del quinto nell’immediato futuro, anche perché molto spesso a gravare sui costi sono anche i comportamenti opachi degli operatori del settore.

Aumentano i ricorsi all’ABF

A confermare la criticità della cessione del quinto sono anche i sempre più frequenti ricorsi all’Arbitro Bancario Finanziario, l’organismo gestito da Bankitalia per la risoluzione delle controversie tra aziende e consumatori. Nel corso del 2018 i contenziosi relativi a questa soluzione creditizia sono aumentati a livelli esponenziali, confermando del resto un trend ormai evidente. La scarsa trasparenza che caratterizza i comportamenti della aziende, infatti, stanno portando le controparti a proteste sempre più forti, che potrebbero infine tarpare le ali ad una soluzione che pure dovrebbe essere al riparo da un punto di vista normativo da comportamenti inappropriati.

Per cercare di capire meglio quali siano le criticità più evidenti della cessione del quinto, il nostro consiglio è di cercare informazioni in grado di chiarire meglio il quadro, in modo da indirizzare la propria attenzione verso soluzioni effettivamente convenienti. Il modo migliore per farlo è consultare i portali che sul web si incaricano di fornire un servizio di pregio ai consumatori, cercando di impedire che possano essere danneggiati nella loro ricerca di prestiti.